Tendenze sul film del matrimonio: il marryoke

08-03-2017 08:31

url: permalink

Il marryoke

Un servizio molto amato e anche in Italia si sta rivelando un fenomeno di tendenza, in particolare per tutti quei matrimoni a cui si vuol dare un tocco anticonformista e non convenzionale.

Per realizzare un divertente marryoke è necessario curare la regia e montare con professionalità il videoclip.
Fabio Riccobono offre agli sposi anche questo servizio che omaggia agli sposi.

Si sceglie una canzone e si invitano tutti i membri di un gruppo a cantarne una strofa in playback (ovvero muovendo solo le labbra) e creando scenette buffe e divertenti.
Sposi, nonni, amici, genitori, parenti, bambini... La parte più divertente sarà coinvolgere quante più persone possibili in modo tale che, alla fine, tutti gli ospiti potranno esibirsi all’interno di una divertentissima ed indimenticabile performance!

1.jpg

Elopement - fotografie in viaggio

08-02-2017 10:44

url: permalink

|

Una delle nuove tendente nel matrimonio è l’elopement. La parola significa “fuga d’amore” e consiste in un servizio fotografico, in abito da sposa o in abiti informali, da realizzare durante un viaggio che sia una tappa della luna di miele o un weekend organizzato per l’occasione.


Questo servizio fotografico vedrà presenti solo voi oppure potrete realizzarlo assieme ai testimoni o alla vostra famiglia più stretta.


POTRETE REALIZZARLO IN 3 MOMENTI DELLA VITA:


PRIMA DELLE NOZZE: Sarà un viaggio organizzato appositamente dove indosserete un abito speciale che non sarà quello ufficiale del matrimonio. Sarà una sorta di “engagement” (servizio di fidanzamento) ma con un abito importante, un bouquet di fiori. Sarà un momento indimenticabile giurarvi amore in un luogo da sogno.


DOPO IL MATRIMONIO: E’ la soluzione più frequente in particolare per chi si fa acquistare il servizio fotografico come regalo di nozze da parte di amici, invitati o testimoni. Metterete in valigia il vostro abito del matrimonio e lo indosserete nuovamente nella località scelta per il vostro viaggio d’amore. La destinazione di viaggio dove realizzare le foto la sceglierete voi e potrà anche essere una tappa del vostro viaggio di nozze.


ALL’ANNIVERSARIO DI NOZZE: Siete già sposati e volete rinnovare le promesse d’amore? non c’è cosa più bella di concedersi l’esperienza di un viaggio raccontato dalle mie foto che rimarranno per sempre a memoria del rinnovamento delle promesse. Anche in occasione di un anniversario di nozze ci si può concedere un momento con una cerimonia simbolica dove ripromettervi amore.

IMG_2014_Modifica.jpgthumbIRR2FY19.jpg

Engagement shooting: il servizio fotografico prima del sì

08-02-2017 10:31

url: permalink

|

Il termine “engagement” letteralmente vuol dire "fidanzamento".


Questo termine non solo viene utilizzato per indicare l’anello di fidanzamento “engagement ring” e la promessa di matrimonio, ma è anche il nome del servizio fotografico di coppia che si realizza prima delle nozze, proprio nel periodo che precede il grande giorno.


È una tipologia di servizio fotografico inizialmente nata negli Stati Uniti, poi divenuta sempre più richiesta dalle coppie di tutto il mondo, che quindi ha come protagoniste due persone innamorate che vogliono condividere questo loro momento con il mondo, o anche solo tra loro stesse.


Un vero e proprio servizio fotografico dedicato alla coppia, scattato nei luoghi più cari, con un piglio spontaneo, che fa rivivere la loro storia d’amore. Può raccontare la promessa di nozze e conservare gli attimi di un momento emotivamente intenso come il periodo prima del sì.


Inoltre è una buona occasione per conoscersi a vicenda. I futuri sposi conosceranno il loro fotografo di matrimonio e il fotografo potrà conoscere gli sposi sia per interagire meglio quel giorno sia per valutare meglio le gestualità che caratterizzano i futuri sposi.

BR4R0252.jpg

Cosa fare per sporarsi

06-02-2017 19:17

url: permalink

|

La burocrazia del vostro matrimonio

Avete deciso di sposarvi? Ecco le cosa da fare prima di convolare a nozze. Come districarsi fra pratiche burocratiche, promessa di matrimonio e il corso prematrimoniale per chi si sposa in Chiesa.

I documenti necessari per sposarvi: Chiesa e Comune
Dopo aver fissato la data ed aver scelto la Chiesa e o la sala comunale dove avrà luogo la cerimonia, è necessario iniziare a lavorare ai documenti necessari per lo svolgimenti del matrimonio facendo molta attenzione alle tempistiche.

Eh sì perché è bene sapere che per svolgere tutto l’iter burocratico ci vogliono almeno tre mesi e che i documenti prodotti hanno una validità di sei mesi, il che vuol dire che avete sei mesi di tempo dalla data del rilascio per sposarvi.

Una volta fissata la data quindi, è bene iniziare a raccogliere tutte le informazioni sui documenti necessari che servono al parroco della vostra Chiesa di appartenenza e su quelli che servono al comune, in modo da essere preparati nel momento in cui, in base alle tempistiche di cui abbiamo parlato, è bene presentare la domanda.

I documenti necessari per il matrimonio

Da dove iniziare? La cosa migliore da fare è recarsi nella proprio parrocchia di appartenenza e richiedere un colloquio con il parroco. Non è necessario che le nozze vengano celebrate in questo luogo o che il parroco sia il celebrante del rito. Previa richiesta del nulla osta, potete sposarvi dove preferite ma le pratiche matrimoniali dovrete svolgerle nella vostra parrocchia di appartenenza.

Quali sono i documenti necessari? Il parroco vi chiederà le seguenti cose:

atto di Battesimo
atto di Cresima
attestato di frequentazione del corso prematrimoniale
certificato contestuale (rilasciato dal comune di appartenenza, che comprende residenza, stato libero e cittadinanza)
Parallelamente dovrete recarvi all’ Ufficio matrimonio del vostro comune o circoscrizione di appartenenza con documento d’identità e firmare le autocertificazioni che vi verranno sottoposte.

Se uno dei due futuri sposi è divorziato, dovrà aggiungere ai documenti necessari anche la sentenza di divorzio, mentre se è vedovo sarà necessario l’atto di morte del coniuge defunto.

A questo punto l’Ufficio Matrimoni vi comunicherà la data nella quale si svolgerà la vostra Promessa di Matrimonio alla quale seguiranno prima le pubblicazioni civili che dureranno 8 giorni trascorsi i quali dovrete tornare dal vostro parroco per il giuramento religioso e le successive pubblicazioni religiose da farsi nelle parrocchie di appartenenza dei due fidanzati.

Al termine di questo iter il parroco firma il nulla osta che dovrete consegnare al Vicariato in caso non vi sposiate nella vostra Chiesa di appartenenza.

La promessa di matrimonio: cos’è e dove si svolge

La promessa di matrimonio è il primo passaggio ufficiale e necessario che i futuri sposi si trovano a compiere assieme.

Sebbene non sia un atto vincolante, per le coppie questo è il momento in cui si realizza che si sta concretizzando davvero quanto richiesto con la domanda “Mi vuoi sposare?”

L’iter burocratico per la promessa di matrimonio

La promessa di matrimonio si svolge presso l’Ufficio Matrimonio di stato civile del proprio comune. È un atto civile, quindi non è strettamente necessario che vi presentiate in due.

Per la legge basta anche uno solo dei fidanzati o una terza persona, l’importante è avere con sé la delega ad eseguire le pubblicazioni su carta semplice firmata dalla persona assente e copia del documento d’ identità del delegante.

Dopo la firma della promessa di matrimonio, gli incaricati del comune affiggeranno le pubblicazioni civili che verranno esposte per 8 giorni alla Porta della Casa Comunale dei comuni di residenza di entrambi i fidanzati.

Se trascorsi 3 giorni dal termine delle pubblicazioni non si è presentata nessuna persona ad opporsi al matrimonio, l’Ufficiale di Stato Civile rilascerà il “nullaosta” al matrimonio

A questo punto il matrimonio può essere celebrato. Ricordatevi che avete a disposizione 180 giorni dalla scadenza delle pubblicazioni, altrimenti i documenti non saranno più validi.

Curiosità

La promessa di matrimonio è regolamentata dall’art. 79 del codice civile e rappresenta una libera dichiarazione che non obbliga a contrarre le nozze.

Se avete effettuato la promessa di matrimonio ma poi non avete contratto le nozze, gli unici effetti della rottura della promessa di matrimonio sono la restituzione di eventuali doni ricevuti per festeggiare la promessa (art. 80 c.c.) e il risarcimento dei danni (art.81) materiali (spese riguardanti la promessa di matrimonio) o morali (spese per farmaci in caso di depressione post rottura ecc..).

Corso prematrimoniale: durata e frequenza

Per chi ha scelto di sposarsi in Chiesa il corso prematrimoniale è uno step necessario e assolutamente non facoltativo per pronunciare “Sì lo voglio” davanti a Dio.

La frequenza del corso prematrimoniale

Le modalità di durata e frequenza del corso prematrimoniale variano da parrocchia a parrocchia. Ci sono corsi che durano tre mesi con frequenza settimanale, corsi che durano cinque giorni con frequenza quotidiana… tutto a discrezione della parrocchia che lo organizza.

Non è obbligatorio frequentare il corso prematrimoniale con chi celebrerà le nozze o nella propria parrocchia di appartenenza, questa è sicuramente la scelta più indicata per portare avanti il proprio cammino di fede all’interno della propria comunità ma non sempre ci si trova con i tempi.

Solitamente le parrocchie organizzano i corsi prematrimoniali a cicli semestrali, quindi non è detto che le date di inizio e di fine del corso nella vostra parrocchia siano in accordo con la data scelta per le nozze. Se volete frequentare il corso prematrimoniale con il vostro parroco, vi consigliamo di informarvi per tempo sulle date di inizio dei corsi per la vostra parrocchia, tenendo anche presente che al termine vi verrà rilasciato un attestato di frequenza che ha una validità di sei mesi.

Tematiche e incontri

Il corso prematrimoniale solitamente è tenuto dal parroco o da catechisti. Nei corsi più organizzati sono previsti incontri con specialisti come psicologi ed educatori. I temi trattati sono quelli riguardanti la vita di coppia e della famiglia, quindi si parlerà di procreazione, metodi anticoncezionali naturali, convivenza, educazione dei figli, come superare i momenti di crisi coniugale e via dicendo.

Il corso prematrimoniale è un cammino spirituale, quindi tutti i temi trattati saranno rapportati a quanto indicano Chiesa e Vangelo in merito. Ci saranno anche momenti di lettura spirituale e di preghiere. Sarà possibile studiare con il parroco le letture, i salmi e i vangeli che soventemente sono usati per la celebrazione del rito religioso del matrimonio.

Al termine del corso prematrimoniale vi verrà rilasciato un attestato di frequenza che dovrete consegnare al parroco della Chiesa nella quale state svolgendo l’iter burocratico (la vostra Chiesa di appartenenza) e nella quale verranno esposte le pubblicazioni.

Veronica_e_Luca.jpg

Trucco sposa, le tendenze più cool per il giorno più bello

09-09-2016 09:07

url: permalink

|

In cerca di qualche idea per il trucco sposa? Ecco le tendenze più cool per la sposa che sogna di sfoggiare un incarnato perfetto e delicato. Via libera al make up naturale e luminoso, in perfetto stile nude look; sconsigliati invece i colori troppo intensi e vistosi.

Trucco e acconciatura per la sposa sono sempre un dilemma che spesso, a causa dell’intraprendenza di chi vuol fare da sé, rischia di trasformarsi in una dramma. La prima cosa da fare è rivolgersi a una persona di fiducia, fare delle prove e scegliere il make up da sposa adatto, considerando anche l’acconciatura, il mood del matrimonio e lo stile dell’abito da sposa.

Ma se proprio non volete sbagliare cercate di lasciarvi ispirare da quelli che saranno i trend più cool per il trucco della sposa, cercando sempre di fare una scelta personale e personalizzata ma tenendo conto anche dei consigli del vostro make up artist. Qualcuno vi consiglierà, ad esempio, di puntare sugli occhi o sulle labbra; quest’anno, invece, potremo decidere di attirare l’attenzione di chi ci guarda su entrambe le cose, a patto però che il make da sposa per occhi e labbra sia in sintonia con tutto il resto.

Make up naturale

Di sicuro il trend per il trucco sposa più gettonato sarà il nude look, un make semplice, pulito e luminoso ma a prova di imperfezioni. Un look in apparenza sobrio e spontaneo, ma in realtà molto studiato e anche difficile da realizzare: affidatevi dunque a mani esperte e, nel giorno delle nozze, evitate di improvvisare se non volete rischiare qualche brutta sorpresa.

Per il trucco occhi da sposa si va dal classico smokey nei toni fumè passando per colori più luminosi e particolari come il rame, il bronzo e l’oro; per le labbra, invece, via libra al rosso ciliegia, a tutti i gloss rosati e a limite anche al tradizionale rosso fuoco, a patto però che il trucco occhi in questo caso sia molto sobrio e leggero. Niente colori vibranti: più le tonalità sono neutre, più il trucco sarà raffinato. L’ideale sarebbe un nude look che metta in risalto i punti forti del vostro viso e minimizzi i difetti. Anche sulle guance meglio puntare su sfumature di rosa e di pesca molto tenui e non dimenticate che la buona riuscita del vostro make up per il matrimonio dipende dalla base: più è compatta ma naturale più il trucco reggerà l’intera giornata senza dare troppi segni di cedimento, ma conservando un aspetto del tutto naturale.

1.jpg2.jpg

A nozze con gli amici a 4 zampe...

08-09-2016 16:11

url: permalink

|

In Italia, come nel resto del mondo, sono sempre più numerose le coppie che decidono di invitare al matrimonio anche l’amato cucciolo di casa. Una scelta dettata dal cuore, perché i pet sono membri della famiglia a tutti gli effetti. E, oggi, un sogno decisamente possibile. A patto di organizzare le nozze a quattro zampe per tempo, senza lasciare nulla al caso.
La presenza di un cane, infatti, può incidere considerevolmente sulle scelte organizzative legate alle nozze. Ad esempio, bisogna considerare che gli animali non sono ammessi in chiesa: se sognate una cerimonia da film con il cucciolo di casa che porta le fedi, dovrete optare per il rito civile (e un buon addestramento mirato). Lo stesso vale per la scelta della location per il ricevimento: assicuratevi che si tratti di una struttura “pet friendly”, cioè organizzata per accogliere gli animali e offrire loro vitto e alloggio. La struttura, poi, deve essere dotata di ampi spazi verdi in cui Fido possa correre e svagarsi durante la lunga giornata, trovando riparo dal sole nelle ore più calde e una ciotola d’acqua fresca in un luogo appartato per dissetarsi.
Una volta individuato il “dove”, bisogna pensare al “come”. In una giornata tanto speciale e impegnativa, l’ideale è affidare l’amico cane ad un professionista preparato, che si occupi della sua gestione per tutta la durata delle nozze.

I wedding dog sitter sono figure sempre più richieste in questo ambito: non si tratta di semplici accompagnatori, ma di esperti capaci di interagire con il cane nel modo migliore, aiutando lui e gli sposi nei preparativi e nella gestione dei vari momenti della giornata.
Due, in particolare, sono le occasioni in cui una guida mirata può fare la differenza: la presenza del cane alla cerimonia (oppure fuori dalla chiesa, per festeggiare gli sposi all’uscita), e gli scatti fotografici “a tre”. La realizzazione di un book fotografico della giornata dal punto di vista del cane, con tanto di fotografo dedicato, è infatti uno dei servizi più richiesti.

Per ottenere tutto questo, tra il vostro cane e la persona che si occuperà di lui è importante che si instauri un rapporto di fiducia e affetto: ecco perché sono fondamentali gli incontri conoscitivi prima delle nozze, oltre a 2/3 ore di rinforzo prima della cerimonia.
Veniamo al capitolo “trucco e parrucco”. A tutti i futuri sposi fa piacere che anche il proprio cane sia in perfetta forma il giorno delle nozze. Via libera, quindi, a una toelettatura speciale per sfoggiare un pelo morbido e lucente e zampe in ordine. Potete anche scegliere di far indossare al vostro amico a quattro zampe un piccolo accessorio a tema – un collare tempestato di strass, un papillon – ma evitate abiti troppo elaborati in stile smoking, veli e altro: per quanto simpatici da vedere, metterebbero a disagio il cane impedendogli i movimenti e facendogli soffrire il caldo.
Resta da considerare solo un ultimo aspetto, quello del cibo: se Fido è abitudinario, consegnate a chi si occuperà di lui una porzione adeguata del suo pasto abituale, senza dimenticare la ciotola (ne esistono anche da viaggio, in una pratica versione pop-up). Se invece volete che anche questo aspetto sia decisamente speciale, chiedete a chi si occupa del catering di preparare un piccolo menù “su misura”: se la vostra meta è davvero dog friendly, sarà certamente attrezzata anche in questo senso. E Fido ringrazierà.

2.jpg

Fiera degli sposi...conviene?

08-09-2016 15:44

tags: fiera degli sposi,

url: permalink

|

Vi racconto allora cosa c’è dietro le fiere sposi!

La fiera degli sposi è una manifestazione della durata di alcuni giorni dove diverse aziende del settore incontrano le coppie in procinto di sposarsi, esponendo prodotti e vendendo loro servizi direttamente in loco.
Nel corso degli ultimi anni ho iniziato a vedere sempre più spesso cartelloni che pubblicizzavano fiere sul matrimonio.


L’idea popolare è quella che nelle fiere si è in grado di fare affari d’oro e risparmiare sul matrimonio.

Mi sono chiesto:

Ma si risparmia davvero?

Per l’occasione le aziende preparano pacchetti matrimonio, abbagliando le coppie con fantomatiche e irrinunciabili offerte all inclusive. L’ingresso alla fiera, che sia a pagamento oppure libero, non implica in alcun modo il fatto che gli sposi debbano acquistare alcunché dai venditori all’interno.

Come fotografo di matrimonio, mi é stato proposto più volte di partecipare, ma ho sempre declinato l’invito perchè sono stato sempre convinto di una cosa:


Nelle fiere é impossibile risparmiare.

Vi spiego perché illustrandovi il funzionamento di una fiera.

Gli organizzatori prendono in gestione alcuni grandi stabili per qualche giorno, stampano i cartelloni e i volantini, si occupano della sicurezza e degli ingressi durante la manifestazione. Allo stesso tempo, chiedono alle aziende del settore di partecipare, previo pagamento di una quota che cambia a seconda della dimensione dello spazio espositivo, e non a seconda del volume di affari conclusi.

Qualcuno potrebbe pensare che la fiera sia per gli espositori un investimento per raggiungere una sorta di popolarità; spesso é esattamente l’opposto. Infatti, durante la manifestazione, gli espositori cercano di vendere i loro prodotti, spesso in maniera poco trasparente, per riprendere i costi sostenuti per la fiera.

Questi costi, in ogni caso, saranno ricaricati sui lavori a venire. Quindi anche sul servizio fotografico che la coppia di futuri sposi, ignara del funzionamento generale, ha scelto in occasione del matrimonio.

Ma se in una fiera sposi ci sono 30 espositori per settore, ad esempio 30 fotografi di matrimonio, quanti lavori ci vogliono per soddisfare i bisogni di ognuno? Troppi per le presenze che invece sono in netto calo.

Ho avuto modo di visitarne alcune nell’area palermitana, come quella del Mediterraneo, quella di Verona, Napoli, Firenze e, durante una vacanza, quella di Parigi.
Durante le nostre visite, siamo stati letteralmente importunati dai venditori. Insistenza al limite della maleducazione.

A volte, per capire cosa proponevano i miei colleghi, sono stato al gioco lasciando che mi mostrassero i loro prodotti e che mi illustrassero le loro proposte. Alla fine della presentazione, mi sentivo spesso dire:

“Se ci lascia il suo numero di telefono, la chiamiamo e le facciamo un’offerta irrinunciabile”

“Per quale motivo?” rispondevo.

Perché, pur conoscendomi da meno di 5 minuti, mi vuoi fare un’offerta?

Che cosa ho di speciale? Mi sentivo Pinocchio davanti al Gatto e alla Volpe.

Dopo poche occhiate, avevo già svelato questo mistero: album di bassa qualità, presenza di un assistente e non del fotografo principale durante il matrimonio, una serie infinita di extra ai quali sembrava impossibile rinunciare e la spiacevole constatazione che quel servizio, conti alla mano, mi sarebbe costato di più di quello degli altri colleghi che non erano presenti alla fiera.

Tuttavia la situazione più divertente l’abbiamo vissuta alla fiera Parigi, dove un nostro collega francese avrebbe voluto venderci i suoi fantastici e strabilianti album di fotografie…… prodotti in Italia da un’azienda che conosco bene.
Per concludere, quando si parla di fiere di sposi, il fine non giustifica mai i mezzi:
•ne per gli sposi, che per un servizio si troveranno a sborsare più soldi;
•ne per gli espositori, che dovranno ricaricare i costi sulle coppie incontrate;

Solo per gli organizzatori, i veri beneficiari della manifestazione, che in ogni caso si metteranno in tasca diversi soldoni.

Meditate e diffidate amici,quando è troppo bello per essere vero, spesso è una fregatura

1.jpg

Scherzi wedding

Indecisi sugli scherzi di matrimonio da fare al ristorante ad una coppia di amici che si sposa? Oggi vi daremo qualche consiglio per divertirvi e far divertire, ovviamente senza esagerare. Il mio consiglio è infatti, se proprio non potete evitare gli scherzi, cercate sempre di pensare a qualcosa di carino e che non metta troppo in imbarazzo gli sposi, per evitare di rovinare loro il giorno più bello della loro vita. Vediamo insieme tutti gli scherzi di matrimonio più belli da fare al ristorante, per divertirvi in compagnia!

- La torta finta:

Un classico è quello di far preparare una torta finta di cartone o di gommapiuma, esattamente uguale a quella vera. Insistete per portare voi la torta in sala al momento del taglio e fate finta di inciamparvi facendo cadere a terra la torta. Gli sposi passeranno dei secondi di vero terrore prima di accorgersi che non si tratta del loro dolce vero!

- Riconoscere l’amato

Bendate lo sposo, o la sposa, e invitatelo a riconoscere l’amato, o l’amata, in un gruppo di amici. Lo potrete fare dal profumo, facendogli toccare una parte del corpo o accarezzando i capelli. Per vivacizzare la situazione aggiungere un po’ di panna montata o della nutella alla parte del corpo che la sposa bendata dovrà toccare: non sarà certo un momento piacevole!

- Il menù finto

Potete stampare dei nuovi menu da sostituire a quelli già esistenti con dei piatti ovviamente inventati, come pane e acqua, biscotti secchi con latte o pesce marcio. L’idea che gira di più su internet è quella di scrivere un menù molto povero, ricco di francesismi. Gli ospiti non capiranno subito che si tratterà di uno scherzo. Per esempio, l’antipasto potrebbe essere salatini Vol-au-vent e Bruschette con aglio e cipolla, oppure il primo: zuppa di latte con biscotti stagionati e Timballo di riso imbottito.

1.jpg

Come scegliere lo stile fotografico adatto a voi

Proprio come lo stile del matrimonio, che starà a voi decidere, dovrete anche decidere quale stile fotografico desiderate, in modo da avere un bell’album che rifletta l’atmosfera magica di questa giornata. Vediamo come insieme.

Per avere un album di matrimonio perfetto, è importante non solo selezionare accuratamente il fotografo e riflettere in merito agli scatti che desiderate fare, ma anche decidere lo stile generale del vostro servizio. Vi presentiamo i diversi stili fotografici tra cui potrete scegliere in base al vostro matrimonio.

Tradizionale. Sono le tipiche foto di matrimonio, scattate nei momenti più importanti e in posa con amici e familiari. Tutti gli scatti sono studiati in anticipo e il risultato è perfetto. È ideale per ripercorrere questa giornata fin nei minimi dettagli.

Fotoreportage. Sono degli scatti spontanei presi al momento e in funzione di quello che succede. Non sono, ovviamente, stabiliti in anticipo. È perfetto per immortalare la vostra gioia e le emozioni dei vostri ospiti.


Artistico. Sono delle foto lavorate che richiedono, prima di essere realizzate, una ricerca su sfondo, pose, inquadratura e luci. Il lavoro di post produzione digitale ha un ruolo decisivo. Sono delle foto uniche che potranno trasformarsi in vere e proprie opera d’arte. 


Potrete ovviamente fare un mix di questi diversi stili fotografici per ottenere un reportage completo che vi rispecchi e risponda a tutti i vostri desideri. Prendetevi tutto il tempo necessario per discuterne con il vostro fotografo.

Wedding_9.jpg

10 idee per le decorazioni del tuo matrimonio vintage

Negli ultimi anni lo stile vintage sta conquistando sempre più persone, dagli abiti agli accessori, dai locali ai mercatini, ovunque si respira un’atmosfera dei tempi passati.
Se anche tu sei rimasta affascinata da questa moda e hai deciso di adottarla per il tuo matrimonio, allora non perderti questi consigli per le tue decorazioni.

Inviti
Per prima cosa dovresti pensare a che tipo di partecipazioni realizzare. Da questo piccolo anticipo i tuoi invitati potranno capire lo stile della cerimonia. Opta per uno stile di scrittura che ricordi le prime stampe di giornale, utilizza carta riciclata, disegni semplici e piccole cornici nel bordo. In questo modo otterrai uno stile elegante e originale.

Location
Sai già dove si svolgerà il ricevimento? Tieni a mente che alcuni luoghi sono più adatti al tema vintage. Per esempio vecchi casolari di campagna, spiagge, ristoranti circondati da boschi verdi e grandi terrazze sono ideali.

Torta, dolci e confetti
Anche il menù può aiutarvi nella vostra impresa. Scegli una torta con frutta fresca, con una decorazione tradizionale, accompagnata da alcuni fiori. Inoltre, organizza un tavolo di cupecake, la loro forma raffinata aiuterà a costruire l’atmosfera giusta. In fine, non dimenticare che anche i confetti e le bomboniere devono rispettare lo stile scelto. Cestini di vimini e piccoli recipienti di vetro saranno perfetti.

Bouquet
Come dimenticarsi del bouquet? Il tuo stile sarà fondamentale. Chiedi consiglio al tuo fioraio e mettilo al corrente del tema del matrimonio, avrà sicuramente dei buoni consigli da darti. Elementi particolarmente adatti sono piccoli fiori di campo, tante foglie verdi e fiori dai colori tenui.

Pettinatura
Altro elemento importantissimo sarà la tua pettinatura e, perché no, anche quella del tuo compagno. Per quanto riguarda il tuo stile, richiedi capelli leggermente ondulati, morbidi e raccolti da un lato. Puoi aggiungere accessori a tua scelta, che renderanno la pettinatura ancor più adatta. Per lo sposo, invece, consigliamo di definire il taglio con un pettine aiutandosi con del gel o brillantina.

Tableau
Per indirizzare i vostri ospiti al ristorante sarà necessario un quadro dei tavoli, naturalmente anche questo in perfetto stile vintage. Alcune idee: se avete una vecchia valigia in casa, disponete al suo interno due cordicelle e appendeteci dei cartoncini con la disposizione di ognuno. Se preferite utilizzate vecchie cornici, disposte appositamente all’entrata, dove scriverete in ognuna la lista degli invitati di un determinato tavolo. Una piccola modifica, più semplice, è stampare cartoncini con i nomi e disporli in un vecchio mobile, accompagnati da lanterne. Se avete la possibilità, potete usufruire della presenza di un albero e appendere la disposizione degli invitati nei suoi rami.

Frecce di segnalazione
Un piccolo dettaglio che non può mancare sono le tipiche frecce di legno, dove verrà indicato il luogo della cerimonia e del ricevimento. Daranno un tocco classico al tuo ambiente.

Tavoli
Disponi in ogni tavolo alcuni elementi citati sopra, come lanterne, fiori dai colori delicati, candele e fotografie in stile vintage. Se vuoi un tocco originale, utilizza frutta e piante aromatiche al posto dei fiori.

Mezzi di trasporto
Ognuno ha il suo preferito, ma non dimenticare che lo stile vintage ti darà una vasta possibilità di scelta. Infatti, oltre a diversi tipi di automobile, saranno particolarmente adatti anche bicicletta e moto.

Tiziana_e_Vincenzo.jpg

10 cose da non fare durante la luna di miele

05-09-2015 10:12

url: permalink

|

Dopo aver festeggiato a dovere il matrimonio è giunto il momento di rilassarti e goderti la tanto attesa luna di miele. Non è sempre facile pensare a tutto e, a volte, possono sfuggire alcuni dettagli. Qui di seguito troverete alcuni suggerimenti su cosa non dimenticare per il viaggio.



1. Non ascoltare gli altri, ma crea un viaggio su misura. Puoi affidarti a una agenzia di viaggio o decidere programmare tutto da internet. L’importante è scegliere una meta adatta ai tuoi gusti e al tuo budget.
2. Non partire subito. Dopo lo stress del matrimonio, prenditi qualche giorno per riposare e preparare la valigia con tranquillità. Per sfruttare al massimo la vacanza è consigliabile arrivare a destinazione rilassati e pronti a vivere al meglio ogni momento.
3. Non spendere troppo. Al giorno d’oggi ci sono infinite possibilità per poter organizzare una splendida luna di miele senza spendere un patrimonio. Non farti prendere dalla fretta e cerca la soluzione adeguata alle tue esigenze.
4. Non dimenticare il clima e i rischi sanitari. Se il tuo destino è molto lontano dal paese di partenza, tieni in considerazione che stagione sarà all’ arrivo e quali sono gli eventuali vaccini a cui sottoporti.
5. Controlla i documenti e il peso della valigia. Assicurati che il tuo passaporto non sia scaduto, informati se avrai bisogno di un visto turistico e quanti sono i chili della valigia permessi dalla tua compagnia aerea. In questo modo eviterai brutte sorprese all’aeroporto.
6. Ricorda di mettere in valigia alcuni medicinali e una guida turistica. Meglio non farsi cogliere impreparati, avere con te alcuni medicinali di automedicazione e una guida del posto ti aiuteranno in caso di piccole difficoltà in loco.
7. Sii previdente, una volta a destinazione lascia passaporto e denaro nella cassaforte dell’albergo. Purtroppo non è raro essere vittima di furto in vacanza e con questo piccolo accorgimento eviterai ulteriori problemi.
8. Rilassati. Voler sfruttare al massimo il tempo e il luogo prescelto per la luna di miele è comprensibile, ma non per questo è necessario partecipare a tutte le visite guidate. Prenditi i tuoi momenti di relax tra un’attività e l’altra, eviterai di tornare a casa più stanco di prima.
9. Disconnettiti per un po’. Evita di passare tutto il giorno guardando le notifiche dei tuoi social network e approfitta di questi giorni per staccare la spina. Ricorda che viaggi come questo saranno difficilmente ripetibili.
10. Non rispondere al lavoro. Avvisa a chi di dovere che non sarai reperibile e designa una persona di riferimento in caso di questioni urgenti. Stai vivendo la tua luna di miele, è normale voler godere del momento senza pensare al lavoro.

Domande e risposte

04-01-2016 17:37

url: permalink

|

In questa sezione, troverete le risposte a tutte le classiche domande che le coppie mi fanno e che mi arrivano via mail.

Se tra queste righe non è presente ciò che stavate cercando potete tranquillamente contattarmi tramite l’apposita sezione del sito!

CHI SIETE?
Sono Fabio Riccobono,e lavoro nel mondo dell’immagine dal 1997, al mio fianco ho uno staff di professionisti che lavorano come me con grande passione per il proprio lavoro!

DOVE SIETE?
Lo studio ha sede a Palermo, ma lavoriamo su tutto il territorio nazionale e anche all’estero. Riceviamo su appuntamento e senza impegno a Palermo presso il mio studio fotografico in via Rossi,4 o direttamente presso il vostro ufficio o domicilio.

MI FAI UN PREVENTIVO?
Certamente! ma preventivare un servizio, che sia esso di matrimonio piuttosto che di moda, non è così semplice ed automatico!

Per poter preparare un’offerta corretta adatta alle vostre esigenze, consiglio sempre un appuntamento (senza impegno) durante il quale ci conosceremo, riuscendo a capire i gusti, le necessità e il tipo di prodotto che vi serve. Se abitate lontano invece come primo “incontro” possiamo parlare telefonicamente.

CHE STILE DI RIPRESE ADOTTATE?
Siamo fotografi/videomaker a cui piace riprendere la realtà naturale dell’evento, sia esso di matrimonio, sportivo o di qualsiasi tipo.

Nel matrimonio il reportage è lo stile che preferiamo, perchè ci permette di raccontare con le immagini i momenti della giornata senza in alcun modo intralciare o disturbare gli sposi o gli invitati.

Riprendiamo tutto il matrimonio in luce ambiente per portare nelle immagini l’atmosfera originale, perciò non installiamo mai fari o supporti vari che rovinano l’estetica e possono diturbare gli sposi o gli invitati.

NEL MATRIMONIO QUANTO RESTATE?
La disponibilità base che diamo nei matrimoni va dalla preparazione a casa alla fine della festa (taglio torta, balli ecc…), ma a richiesta è possibile accordarsi per rimanere oltre o realizzare riprese pre matrimoniali o “Save the date”.

COS’È UN “SAVE THE DATE” ?
Un “save the date” è un piccolo video di 3/4 minuti, realizzato insieme agli sposi in abiti di tutti i giorni. Viene girato circa un mese o due prima della data delle nozze e viene consegnato in alta definizione. Una originale idea con cui potete ricordare a parenti e amici che la data delle nozze oppure una maniera più informale di avvertire che avete deciso di sposarvi.

IN QUANTI VENITE AL MATRIMONIO?
Normalmente lo staff è formato da due operatori, ma in base alle richieste degli sposi e dalla complessità del lavoro può variare da una persona a quattro.

QUANTO DURA UN VOSTRO FILM DI MATRIMONIO?
Non c’è una regola, il montaggio intero del video può variare da 14 a 30 minuti. Ritengo comunque che questo dato non sia fondamentale, in quanto il film deve raccontare l’evento e trasmettere emozioni, non deve annoiare!

CHE COSA COMPRENDE IL VOSTRO SERVIZIO?
Il nostro servizio comprende sempre un cofanetto per gli sposi contenente una copia in Blu-ray FullHd e una copia in DVD del lavoro, più due copie in DVD per i genitori. Il servizio comprende 3 montaggi: uno slideshow delle foto del servizio fotografico come sfondo del menu, il montaggio intero del film e un riassunto della durata di una canzone di tutto il matrimonio.

PERCHÈ I VIDEO PRESENTI SUL SITO DURANO SOLO 3/4 MINUTI?
Perchè sono le versioni “riassunto” presenti anche sui dischi degli sposi. I video interi, sono comunque visibili organizzando un appuntamento senza impegno, durante il quale si avrà a disposizione più tempo per soffermarsi su tutti gli aspetti del servizio.

CI DATE ANCHE TUTTO IL GIRATO ORIGINALE?
Normalmente non lo diamo! Il girato serve a noi per realizzare i nostri montaggi, tagliando e unendo le scene migliori ed eliminando parti di scarto che comunque appaiono. Se gli sposi desiderano avere il girato o una registrazione integrale della cerimonia, di canti ecc… dovrà essere preventivato prima per permetterci di posizionare telecamere che riprendano tutto senza interruzioni.

POTRESTE NON PUBBLICARE O FAR VEDERE AD ALTRI IL NOSTRO FILM PER FAVORE?
Certo, è vostro diritto farcelo sapere ed è nostro dovere rispettare la vostra volontà. Tuttavia, siccome i diritti delle immagini riprese rimangono per legge di proprietà degli autori, la cessione da parte dello studio dei diritti esclusivi delle immagini comporta un costo aggiuntivo da concordare alla firma del contratto.

QUANTO TEMPO PRIMA DEVO PRENOTARE IL SERVIZIO?
Anche qui non c’è una regola, prima si ferma la data più possibilità di trovarla libera si hanno. Per i matrimoni di sabato o domenica la maggior parte delle volte prendo prenotazioni un anno per l’altro, mentre durante la settimana è tutto più tranquillo.

COME SI FA A PRENOTARE?
Una volta aver appurato la mia disponibilità per la data scelta, si firma un contratto che riporta ogni dettagio del matrimonio e il relativo prezzo concordato. Di prassi chiedo una caparra confirmatoria.

LE SCENE E LE MUSICHE LE SCEGLIETE VOI O GLI SPOSI?
Il reportage, è uno stile che riprende la realtà secondo il suo naturale corso. Il compito dell’operatore è quello di interpretarla e di descriverla in maniera fedele ma artistica e secondo la sua sensibilità.

Per questo motivo il montaggio del video viene realizzato da noi senza consulenza da parte degli sposi… Le musiche utilizzate sono normalmente in linea con quelle del matrimonio oppure facciamo una selezione tra un pacchetto di musiche fornite direttamente dagli sposi.

I TEMPI DI CONSEGNA?
Dipende molto dal periodo dell’anno, di norma in 6 mesi consegnamo tutto il lavoro

E’ importante che concordiamo un incontro con il dovuto anticipo, per riuscire a definire in modo preciso e dettagliato il servizio, assicurare la mia disponibilità per la data stabilita e consentirmi un sopralluogo per l’organizzazione del lavoro nel migliore dei modi.
Sono disponibile per questo anche in orari post lavorativi.

Per informazioni o appuntamenti: Tel.: 091.6912894 - 377.5337267

search

pages

loading