fbpx

Il simbolo della casualità: fotogiornalismo di matrimonio

Il vero fotogiornalismo di matrimonio ed il vero reportage sono innanzitutto un unico stile rappresentati dalla “fotografia rubata”, spontaneanon posata, e non costruita. Non ci sono attori,a cui viene chiesto di fare qualcosa, tuttavia si basa sulla ricchezza del caso, sulle situazioni rare e curiose, evidenziando la personalità e la psicologia che caratterizzano il soggetto. La tecnica di composizione del fotografo deve suscitare ironia, simpatia o paradosso.

Reportage matrimonio

Reportage matrimonio

E’  la complessità della composizione, la varietà dei soggetti e la maestria del fotografo nel sincronizzarne emozioni  a rendere “bella” una fotografia.

Riuscire a far compiere all’ osservatore un vero e proprio viaggio.

Complicità o sorpresa?

Il fotogiornalismo matrimoniale, ha come requisito la spontaneità, l’inconsapevolezza del soggetto di essere ripreso, quindi non si tratta di complicità, ma di sorpresa. Uno sguardo in camera può completare e conferire tridimensionalità e dialogo alla fotografia.

Se alcune di queste foto vi ha suscitato qualcosa tra cuore e pancia, ne avrete apprezzato la natura del documento.Il vero fotografo di Matrimonio “in stile reportage” è quello che se vi fate trovare truccate quando arriva a casa, non vi chiede di rifare il trucco per simulare la scena, non chiede di ripetere un sorriso , uno sguardo, un gesto. Non dice mai “ti do io il via”. Non interviene su quello che succede, ma valorizza la casualità.

In una caotica giungla di servizi matrimoniali, le coppie si sono ritrovate a scegliere, ingenuamente, “fotografi sapientemente mascherati da moderni reporter“!

Quello che accade poi il giorno delle nozze è la distruzione della narrazione, il vero reportage di matrimonio non è uno stile, ma è reportage e basta, fotografia di un avvenimento, fotogiornalismo di matrimonio.

Facciamo chiarezza.

Per fare un ottimo reportage bisogna avere un approccio onesto, discrezione, ed essere sufficientemente lucidi e per applicarlo alla fotografia di matrimonio presuppone oltre alla conoscenza tecnica un cambio di visione, e di percezione dello svolgimento dei fatti. L’osservazione da passiva diventa attiva, orientata a relazionare i soggetti tra loro, ambiente incluso.

 

Fotogiornalismo di matrimonio

Fotogiornalismo di matrimonio

 

 

 

Siate voi stessi ed io sarò felice di raccontarvi con le mie fotografie. Fabio Riccobono fotografo

2018-12-10T17:49:51+00:00